Ripartizione contro Corrispettivi

< Indietro

 

Gestione ripartizione conto di testata corrispettivi

Gestione ripartizione conto di testata corrispettivi

 

 

Funzione della scheda

La ripartizione del conto corrispettivi permette di gestire più conti di incasso nella registrazione di un corrispettivo (giornaliero) consentendo al programma di inserire i righi automatici all’interno della parte giornale.

In Convergence Evolution i movimenti IVA hanno una struttura che prevede un solo conto di testata, seguito dall’eventuale rigo IVA e quindi i conti di costo/ricavo a seconda del tipo documento. Tale rigidità fa sì che la procedura possa applicare determinati controlli e contromisure per gestire l’interdipendenza delle varie componenti della registrazione contabile (si pensi ad esempio alla modifica del castelletto IVA che si ripercuote sull’importo del relativo rigo contabile).

Per i corrispettivi che presentino più conti di incasso (ad esempio la cassa principale e la cassa POS) non è quindi possibile inserire tale pluralità nella testata del movimento.

Per ovviare a tale problema, ma anche per rispettare i principi di chiarezza, correttezza e veridicità, la soluzione è quella di imputare il totale del corrispettivo alla cassa principale ed eseguire il giroconto verso le altre casse gestite in coda al movimento stesso.

Per rendere automatica la scrittura del giroconto descritto, Convergence Evolution mette a disposizione la presente funzione, nella indicare la suddivisione del totale del corrispettivo.

Abilitazione

La gestione è attivata per le registrazioni effettuate con causale di tipo 5 (corrispettivi) e si attiva attraverso il tasto-funzione dal campo “Totale corrispettivo”.

Descrizione campi e funzioni

Per ciascun rigo inserito è necessario indicare il conto contabile e l’importo da attribuire ad esso.

 

Il totale degli importi non deve superare il totale immesso nella testata del movimento.

 

Il conto del primo rigo non può essere modificato ed è quello della testata del movimento.

Condividi:
Share
Table of Contents