Immissione dei dati

< Indietro


Le informazioni che è possibile immettere possono essere di varia natura, e in alcuni casi questo determina la modalità di indicazione del valore desiderato.

 

Caselle di testo

Le caselle di testo vengono utilizzate per l’immissione (tramite tastiera) di testo, numeri, importi, date e simili. Secondo il tipo di immissione richiesto vengono impostate delle limitazioni sia immediate (ad esempio se la casella richiede un importo, non è ammessa la digitazione di lettere o segni non numerici) che alla validazione (confermando una data ne viene verificata la correttezza).

 

Esistono inoltre dei limiti al numero di caratteri (o cifre) che è possibile inserire in una casella, numero che è determinato dall’area di memoria dove il dato deve essere memorizzato e può non avere relazione con la dimensione visualizzata della casella.

 

Altre particolarità per l’immissione di testo possono essere la trasformazione automatica delle lettere minuscole in maiuscole (o viceversa) se il dato lo richieste.

 

Da notare che per immissione di numeri (numeri semplici, importi o date) i simboli usati per la visualizzazione (punti delle migliaia o barre della data) sono semplicemente ignorati ( “15/02/2007“, “15022007” e “1/5/0/./200/7” sono considerati allo stesso modo). Se il numero richiesto prevede l’indicazione dei decimali è possibile utilizzare il “punto” presente sul tastierino numerico al posto della virgola.

 

In alcuni casi le caselle di testo sono presentate prive del bordo tridimensionale se si è reso necessario ridurne lo spazio occupato sullo schermo.

 

Caselle barrate

Le caselle barrate sono utilizzate per le informazioni che possono avere solo valore “vero”, “si” oppure “falso”, “no”, analogamente alle caselle che possiamo trovare sui moduli prestampati. L’indicazione della “barratura” dipende dal sistema operativo, e normalmente è indicata con un simbolo di spunta o una crocetta per “si”, e niente per “no”.

 

Si può modificare lo stato alternativamente tra “si” e “no” usando la barra spaziatrice, oppure il mouse.

 

Opzioni a scelta multipla

Funzionano con lo stesso metodo delle caselle barrate, ma agiscono in gruppi: per ogni gruppo definito (solitamente racchiuso con un riquadro per sottolinearne l’esistenza, anche se non obbligatorio) almeno una ed una sola opzione può risultare “si”: le altre dello stesso gruppo sono automaticamente poste a “no”. La conseguenza è che una singola opzione non può essere posta a “no”, se non ponendo a “si” una delle alternative

 

Anche in questo caso l’aspetto delle opzioni a scelta multipla è determinato dal sistema operativo, anche se per convenzione sono visualizzate usando dei “cerchi” anziché dei “quadrati” come per le caselle barrate.

 

Pulsanti

I pulsanti, attivabili con il mouse, sono utilizzati per attivare funzioni particolari o per accedere ad informazioni aggiuntive per le quali l’accesso è raramente necessario. In alcuni programmi il testo del pulsante è sostituito da una piccola immagine.

 

Altri elementi visualizzati

Oltre alle caselle di vario tipo nelle finestre dei programmi di gestione possono essere inclusi altri elementi visivi come riquadri (titolati o meno), testo esplicativo e decodifiche. Queste ultime sono di norma mostrate come riquadri di testo senza bordi ma con uno sfondo di colore diverso, tipicamente celeste.

 

Informazioni disattivate

 

In alcuni casi la modifica del valore di singole informazioni non è possibile o non è appropriata; questi “campi” vengono disattivati non consentendone l’accesso, e vengono visualizzati in modalità “grigia” per evidenziare questa caratteristica. Nonostante siano presenti sullo schermo, il software si comporta come se non esistessero.

Condividi:
Share
Table of Contents